Massimo Morozzi


Massimo Morozzi, architetto, nasce a Firenze nel 1941. Vive e lavora a Milano. E’ stato uno dei fondatori e un membro, fino al 1972, del Gruppo Archizoom. Dal 1972 al 1977 coordina il Centro design Montefibre per lo sviluppo di prodotti tessili per arredamento. Associato successivamente al gruppo CDM (Consulenti design Milano) si occupa dell’immagine coordinata di Aeroporti di Roma e di linee di prodotto per Louis Vuitton. Sulla scia del design radicale, ricerca un mondo di oggetti così forti da creare il vuoto intorno. Ne sono un esempio il sistema di sedute A&O messo in produzione da Cassina nel 1975. Dal 1972 al 1977 coordina il Centro design Montefibre per la progettazione di prodotti tessili d’arredamento. Nel 1982 apre uno studio indipendente e dirige la sua attenzione verso il settore del product design di oggetti di servizio per la casa innovativi, funzionali e fortemente figurativi e, più in generale, dei beni di largo consumo. Innovazione funzionale e forte figurazione sono i referenti delle realizzazioni più recenti con Alessi, Cassina, Driade, Fiam, Giorgetti, Ideal Standard, Mazzei, Tendentse, Edra, Progetti, Metals, Sintesi. Ha sviluppato importanti progetti e realizzazioni con aziende giapponesi fra cui: concept car per Nissan; il logotipo di Crea. Sin dal suo esordio nel 1987 è art director di Edra per la quale ha disegnato vari prodotti, tra i quali, il versatile sistema componibile Paesaggi Italiani e il divano Topolone, omaggio al mondo dei cartoon. Ha tenuto lezioni e seminari sul design in Italia presso la Domus Academy e l’Istituto Europeo di Design di Milano e all’estero: Amsterdam, San Paolo, Melbourne e Tokyo. Le sue opere sono presenti nelle collezioni del Museum of Modern Art di New York e del Musée des Arts Decoratives di Parigi.